Seleziona una pagina
Canto ed emozioni a Vicenza. Ecco com’è andata.

Canto ed emozioni a Vicenza. Ecco com’è andata.

DEVO SOLO FIDARMI DEL SUONO.

Queste parole mi ripetevo poco prima di iniziare quella che si sarebbe rivelata una delle più potenti esperienze della mia vita.

Dalle nostre parti si dice: “ti sei allargata”. E in questo caso mi ero allargata: riscoprire la propria voce era la promessa fatta a chi si sarebbe iscritto alla Masterclass Il Tuo Canto Libera a Vicenza del 16 Ottobre 2022, una promessona!

La strizza fa sempre capolino, qualche volta sotto il comodino, qualche volta dalla porta principale.

Ecco, questa volta era assisa in poltrona che mi guardava dritta dritta negli occhi.

Prima di iniziare ho detto a Patrizia: “devo stare serena, devo solo fidarmi del Suono, del Potere del Suono”. E così è stato.

Mi sono messa al Servizio del Suono, in ascolto dei partecipanti ed è stato tutto un Volo d’Angeli.

Lucina lanzara

Ti racconto com’è andato il laboratorio Il Tuo Canto Libera, un laboratorio di Canto ed emozioni per riscoprire la propria voce

Patrizia viene a prendermi alla Stazione di Vicenza

Patrizia viene a prendermi alla stazione di Vincenza. L’abitino leggero a fiorellini è lungo fino ai piedi, con un gilet a maglia di cotone giallino, le scarpe da ginnastica bianche.

Qualsiasi cosa indossi Patrizia, resta una fatina gentile. Attenzione però, può averne di Trilli come di Vanda Osiris.

L’appuntamento è fissato per le 14.00

L’appuntamento è fissato alle 14.00. Alle 13.30 cominciano ad arrivare i primi partecipanti, segno del desiderio di esserci. Li lasciamo miseramente a socializzare fuori dalla porta: dobbiamo ancora spostare delle poltrone e mangiare un boccone.

4 persone sono state falcidiate dall’influenza. Messaggi accorati precedono la loro assenza. Sono triste per loro e felice per me: sento un grandissimo calore intorno, la voglia di esserci o di ritornare.

Patrizia ha trasformato un laboratorio industriale in un loft magico

Gli abiti di scena appesi lungo le pareti assumono una funzione meno romantica: da chanteuse a fonoassorbenti. Mi sento dietro le quinte dei mille teatri che ha “indossato”.

Qui puoi vederlo!

Dal laboratorio Il Tuo Canto Libera a Vicenza, Lucina Lanzara parla del Respiro e si vede il Loft

Respiro e respirazione

Il lavoro su Respiro e Respirazione prende gran parte del tempo.

Qui un breve video in cui parlo della respirazione durante il Laboratorio.

Lucina Lanzara parla del Respiro

Grazie a un meticoloso lavoro di rilassamento e accoglienza reciproca, alla fine tutti tireranno fuori una voce incredibile, forse una voce che non sapevano di avere.

Lucina LAnzara

Vi presento i partecipanti

Il gruppo è estremamente variegato, come accade sempre.

Sono tutti accomunati dal CorAggio, dalla forza di sfidarsi per affrontare una situazione che potrebbe rivelarsi una noia mortale o una fallimento, mettersi alla berlina di sconosciuti, svelare l’insvelabile anche a se stessi.

Le lacrime arriveranno copiose e con esse LA VOCE, la Signoria della Voce, della Meraviglia del Suono che tutto unisce e tutto crea.

Vi presento i partecipanti al laboratorio di canto ed emozioni.

Ivana è una musicoterapeuta

Con un filo di voce lungo quanto la sua altezze, si presenta: “sono IVANA”. Al momento dell’improvvisazione vocale tiri fuori gorgheggi da soprano di coloratura! È una musicoterapeuta che nel canto esprime tutta se stessa.

SIMONE è un operatore olistico, bagni di Suoni, gong e campane tibetane.

Sorride dall’inizio alla fine. È aperto, disponibile, collaborativo e felice. Condivide luce ed entusiasmo. La sua presenza è un dono.

DIEGO è una montagna gentile.

Suona le tastiere e canta. Recita sicuro, la sua voce è già rotonda, spessa e vellutata, vuole migliorare e in queste 5 ore lo farà.

ELEONORA è attrice ed educatrice teatrale.

Ha confidenza con la voce parlata, ma non col canto. Lamenta un sonno terribile, ma resta fedele e attenta oltre ogni sbadiglio. Si sfida e raccoglie il frutto del suo impegno. È intonata e la voce bellissima. Come spesso accade con gli attori, conosce la destinazione dei suoi racconti.

GIATA’ ha uno stile inconfondibile.

I dreads sono raccolti in un ciuffo da gallo. Una barbetta monella scende lunga e riccia. Gli occhi acuti tra falco e roditore. Da 30 anni insegna percussioni e si occupa degli aspetti curativi della Musica. Si definisce un uomo di Neanderthal. Tutti siamo consapevoli che la sua presenza sarà un dono per ciascuno di noi. Un abbraccio lungo parecchi lustri sancisce l’attimo del nostro primo incontro e palesa la sua capacità di apertura e accoglienza.

Lucina è come Circe,

solo che invece che in porci,

trasforma tutti in uccellini

Giatà, maestro di canti medicina e percussioni

MARCELLO è un professore di filosofia

regista, attore e musicista. Ci lascerà senza parole, prima con una improvvisazione jazz che da uno come lui non te l’aspetteresti e poi con un incredibile DO di petto!

PATRIZIA è una famosissima cantautrice.

La VOCE ha dato la direzione a tutta la sua vita. Oggi però è tutta la parte creativa che ha preso il sopravvento: scrive, dipinge, disegna, recita, legge. Partecipa al laboratorio con dedizione e la sua presenza mi onora grandemente. Parla spesso delle corde vocale mentre io riporto l’attenzione al plesso solare. Condivideremo momenti di una potenza trasformativa che resteranno per noi indimenticabili.

MADDALENA è un’entusiasta pena di energie.

Canta da sempre e da sempre studia canto. Vorrebbe trasformare il proprio status di eterna allieva. E’ il registro di passaggio quello che la impensierisce. Su questo lavoreremo e il suo impegno verrà premiato dalla sorpresa di volumi inattesi!

ALESSIA non ha esperienze di canto.

È curiosa, si mette in gioco. È venuta insieme a Maddalena. Dietro una apparente timidezza, si cela un voce rotonda che conosce le proprie virtù.

NICOLO’ è un cantautore.

Il suo aspetto inizialmente poco flessibile non lasciava intuire la bellezza di quella voce che non dimenticheremo: emozionante, rotonda, intonatissima. Nicolò ha un dono e noi ne abbiamo goduto.

GIOVANNI arriva stretto nelle paure e nel mal di gola.

Partecipa a tutte le attività proposte, si mette in gioco, ma sarà nel lavoro personalizzato che la #laringite che lo attanagliava lo lascerà. E con essa la voce prenderà il volo.

AGNESE è una maestra di scuola dell’infanzia.

Soffre ciclicamente di abbassamenti della #voce. Abbiamo cantato insieme molti anni da ragazzine, condividendo l’esperienza del Coro Convivium a Palermo. La sua presenza mi conforta, mi fa sentire a casa, sono felicissima che abbia deciso di esserci. Nel lavoro sarà profondissima e trascinerà tutto il gruppo in un vortice emozionale importante.

Una bellissima esperienza, ricca di emozioni.  Alcuni suoni, più gravi e profondi, hanno toccato alcune mie corde interiori. Che magnifica cassa di risonanza è il gruppo ed il suono! In un certo  momento mi sembrava un lamento, un grande lamento della terra, del mondo che soffre…guerre, odi, distruzioni…

Ho sentito ciascuno di voi, mi sono commossa più e più volte, ho conosciuto una piccola parte di ognuno senza bisogno di parole! Grazie a ciascuno di averla donata e di avere aperto un pezzettino del proprio mondo interiore.

E grazie a Lucina per la magnifica conduzione, competente, “gentile” (come lei ama dire 😊) ed attenta ai bisogni personali ed al processo del gruppo. 

Agnese sellaro

FRANCESCA è palermitana ma da anni vive a Vicenza.

L’avevo conosciuta da poco perchè sta seguendo il corso di canto ed emozioni al Fontarò a Palermo (lei segue a distanza). Ha una voce poderosa. Canta con tutta l’anima, con tutto il corpo e con tutto quelllo che si trova vicino. E’ un uragano di Energia e tutto travolge. Nel suo caso il lavoro emozionantissimo è stato sgrossare, alleggerire, rigustare i pianissimo e in questa pulitura la densità del suo messaggio è stata deflagrante. A volte basta molto meno. E’ il caso di dire: less is best.

Il Tuo Canto Libera a Vicenza

Questa masterclass è stata una delle più difficili di tutta la mia vita.

Ehi…! Mi sto accorgendo che lo penso per ogni laboratorio!

Sono consapevole che ogni volta devo rifare un Patto col Suono e rimettermi al suo Servizio. Il capo coperto di cenere e l’atteggiamento di ascolto cinestetico delle esigenze di ciascun partecipante e del gruppo, sono la chiave per rendere questi laboratori degli eventi trasformativi. Quando mi abbandono al potere del Suono, quando mi metto al Servizio dell’Energia e della Bellezza il risultato è UN #canto LIBERO, la verità del dolore che trasforma, la felicità che emerge.

PS: dell’emozione di aver condiviso tutto questo con Patrizia Laquidara ne parleremo un’altra volta!

Lucina Lanzara

Patrizia Laquidara e Lucina Lanzara
Patrizia Laquidara e Lucina Lanzara occhialoni

La Vita è un’avventura meravigliosa.

Io, grata.🙏

Laboratori in Primavera

In Primavera stiamo programmando laboratori a
Nizza
Vicenza
Torino
Milano
Como
Genova
Recco
Lucca
Firenze
Roma
Palermo
Sciacca
Scicli.

Richiedi un laboratorio di canto ed emozioni con Lucina Lanzara

Richiedi un laboratorio Il Tuo Canto Libera nella tua Città, nella tua scuola di Musica, Teatro o Danza. Contattaci al 3715649832 oppure scrivi a notapreziosa@gmail.com

Iscriviti gratuitamente per conoscere le prossime date

Se volessi conoscere le date dei prossimi laboratori clicca qui e iscriviti gratuitamente alla lista

Desidero ricevere informazioni sui prossimi laboratori organizzati da Lucina Lanzara

Nella prossima stagione Lucina Lanzara organizzerà laboratori di canto, drum circle facilitato, cerchi di suoni con grandissimi ospiti. Verrà da Broadway Mary Setrakian. Per essere informato sulle prossime attività, compila i campi. Lascia il tuo telefono per comunicazioni via whatsapp.

Marketing a cura di

E ricorda sempre: #iltuocantolibera

Adesso ti aspetto nei commenti, la parte che amo di più!

Grazie per la tua attenzione,

Lucina

Qui trovi il videocorso Respiro Vitale coi principali esercizi che utilizziamo per esercitare la respirazione.

Il videocorso Respiro Vitale è disponibile

Cantare Rosa…

Rosa Balistreri rappresenta la Sicilia.
A lei sono attribuiti i più famosi canti tradizionali. Lei ha avuto la forza di andare a raccoglierli in giro e restituirceli alla sua maniera, con la voce che sa di creta e sudore.

Da alcuni anni diverse persone mi chiedono di cantare Rosa Balistreri. Questa volta il cuore ha parlato e mi sono sentita pronta ad accogliere l’invito di Sabina e del coro Sant’Ignazio di Bagheria. Il Maestro De Giorgi dirige e mi accompagnerà al pianoforte insieme al Raffaele Pullara alla fisarmonica.

Ho riarrangiato per coro e voce solista i famosi Cu ti lu dissi e Mi votu e mi rivotu in una versione onirica, che non vedo l’ora di farvi ascoltare.

Ci troveremo Domenica 23 Ottobre alle 18 per il CONCERTO Note di Sicilia. A seguire un’elegante cena.

Villa Ramacca è una splendida villa ottocentesca, sarà un tempo speciale, di bellezza e cultura. L’anno scorso siamo rimasti tutti stupiti dal livello di organizzazione.

Il ricavato della serata andrà a favore del CAV Centro di Aiuto alla Vita di Bagheria.

Lucina tu cosa farai Domenica?  Ci sono ancora dei posti disponibili per Domenica. Ci vediamo?

Per prenotazioni telefonare o scrivere un whastapp al 3921206754

Lucina

E noi cantiamo Bella Ciao!

E noi cantiamo Bella Ciao!

CANTIAMO BELLA CIAO
Palermo, Statua della Liberta
Giovedi 13 ottobre alle 18 in punto abbiamo intonato Bella Ciao .

Chi ha portato la propria voce, chi la chitarra.

https://www.pressenza.com/it/2022/10/bella-ciao-un-canto-per-liliana-segre-al-presidio-de-i-giovedi-per-la-pace/

https://video.repubblica.it/edizione/palermo/in-piazza-a-palermo-per-cantare-bella-ciao-canzone-della-liberta-oggi-necessaria/429222/430176?videorepmobile=1

cato intero

(salgi
Shirin-Neshat,WOMAN-LIFE-FREEDOM,2022
Giovedì 13 Ottobre dalle 17 alle 19.30 alla statua della Libertà al prossimo presidio per la pace intoneremo tutte e tutti Bella Ciao, ormai diventato un canto politico internazionale di dignità e libertà
Lo cantano coraggiosamente anche le donne iraniane costrette a sfidare una dittatura ottusa e
barbara che utilizza l’Islam come strumento di controllo e oppressione. Lo cantano per affermare
la loro libertà di essere e di esistere. La libertà che si scontra con la logica patriarcale del dominio e
della forza e che contrasta ‘ineluttabilità degli scontri armati.


E noi cantiamo Bella Ciao!


Noi lo canteremo per manifestare la nostra vicinanza alle donne iraniane, curde, afghane,
palestinesi e a tutte le altre, purtroppo moltissime, che in ogni parte del mondo si ribellano alla
ferocia del potere.

E noi cantiamo Bella Ciao!
Lo canteremo per le donne italiane, occidentali, ancora oggi vittime della violenza maschile.
Lo canteremo per dire un convinto No alla guerra che oggi con gli armamenti nucleari rischia di
annientare per sempre la vita.


Lo canteremo con la speranza che si propaghi, che risuoni con forza in tutta la città e arrivi
dappertutto, anche dentro le case di chi non vorrebbe ascoltare, per ricordare che la libertà è il
bene più grande, la libertà che sa della necessità dell’altra e dell’altro, la libertà vera, la libertà
relazionale, non asservita alla legge del profitto e del mercato, la libertà che si nutre di rispetto e
di amore per il genere umano e la terra.
UDIPALERMO – Le Rose Bianche – Donne CGIL Palermo – Coordinamento Donne ANPI – Emily
Donne Caffè filosofico Bonetti – Fidapa sez. Palermo Felicissima – Il femminile è politico – governodilei – Donne no Muos no war – CIF – Le Onde – Arcilesbica Palermo

Noi cantare Bella Ciao.
Vieni a cantare con noi?

In Piazza con le sorelle Iraniane

In Piazza con le sorelle Iraniane

Cosa ti evoca la parola CIOCCA?

A me ciocca evoca
Mamma
Abbraccio
Tenerezza
Vezzoseria.

In Iran siamo alla fantascienza dell’annichilimento. Una donna può essere processata perchè il suo velo è storto. Una donna può perdere la vita perchè rifiuta di coprirsi il capo.  

In Iran può accadere che Mahsa Amini, 22 anni, Hadis Najafi, 23 anni perdano la vita, uccise dalla Polizia.

Oggi il mondo si mobilita a sostegno di queste coraggiose sorelle Iraniane.

E NOI PROTESTIAMO CON LORO.

A Palermo scenderemo in Piazza Politeama alle 19.00

Indosseremo un velo nero.

Con altre Donne porteremo un tamburo.

Leveremo una piccola voce di Pace.

Farò qualche immagine per rendere partecipe chi è lontano.

Io sto con le sorelle Iraniane.
E tu %FIRSTNAME%?

Lucina