Seleziona una pagina

I Måneskin vincono l’Eurovision con “zitti e buoni”.

Tra rock, censura e paillettes, ecco perché amo i Maneskin, i più votati dalla giuria popolare.

I Måneskin vincono l’Eurovision. Sopravvivo poco a queste kermesse, preferisco addirittura il richiamo di una lavastoviglie da smontare, alla sopportazione del pop e paillettes trito e ritrito. Resilienza pari a zero.

Ma c’è un MA, un grande MÅ.

Alle 22.59 whatsapp di mia nipote: “Zia, i Maneskin!”

Mi faccio aiutare da Massimo ad accendere la TV. Sono in tempo. Inizia. Sono loro. Mi sembrano tanti Abe (al secolo, mio figlio di 19 anni). Belli, tutti belli, giovanissimi, pieni di vita.

I Måneskin vincono l’Eurofestival travestiti da monelli

I Måneskin vincono l’Eurofestival travestiti da monelli. Anche questa volta sono travestiti da monelli. Adoro i loro costumi di scena, superano i confini del pregiudizio. Qualcuno dice che David Bowie e i Queen ci sono già stati. Io li trovo dei veri costumi di scena. Li firma la stilista Veronica Etro, col fratello Kean e lo stilista Nicola Cerioni, artefice del loro look.

Ho sognato Damiano dei Måneskin”

In occasione del Festival di Sanremo, anch’esso vinto dai Maneskin, ho sognato Damiano. Il post su Facebook sollevò un ginepraio. Ci siamo divertiti a commentare. Ora posso dirlo. Damiano mi desiderava, aspettava fiducioso con quel fascino tra il morbido e le spine di rosa, sulla soglia della porta della mia stanza da letto. Era un lungo ammiccare, di quelli che non puoi raccontare perché dentro ci hai messo tutti gli amplessi del mondo, ma alla fine lo rifiutavo. Si, lo rifiutavo. I cavalli di Platone cedevano il passo e io rifiutavo Damiano dei Maneskin. Ma si può essere tutta d’un pezzo anche in sogno?!

Damiano si può tingere le unghie ma resta maschio, virile. E due suoi gusti non m’importa.

Damiano si può tingere tutte le unghie della terra, ma mi arriva maschio, virile, che di più non si può. Tancredi dice che abbia una carica erotica alla Jim Morrison. Ne convengo. Condivido con Vivi queste fantasie proibite.

Cantano. Stracantano. Vivi è esperta di Rock. Mi scrive: “Rock ‘ n roll never diiiiieeeeesssssss”. Capisco dopo che li sta parafrasando al momento della proclamazione. Non mi pronuncio sul genere, sulla bravura, non mi pronuncio. Lascio che sia il mio interesse a parlare. Io sono curiosa di ascoltarli, di vederli esibire. Sento un richiamo. Ci vedo qualcosa. Ci sento qualcosa. Il testo si segue, s’impara a memoria. È un testo che ci restituisce il loro linguaggio, quello dei nostri figli, di questo tempo tranciato, atteso-sospeso, svuotato. Stiamo attenti a questi segnali, stiamo vigili, svegliamoci tutti. “La siga, la siga…” tant’è. Il testo “zitti e buoni” vince il Premio come miglior testo! 

 

Li intervistano dietro le quinte dell’Eurofestival. Si esprimono timidi come bambini di quinta.

Li intervistano dietro le quinte. Si esprimono timidi come bambini di quinta. In 5 minuti non riescono a finire una frase di senso compiuto. “Bellissima esperienza… ehm.. bellissimo… non lo dimenticheremo”. Sono visibilmente frastornati.

IL BATTERISTA è UN OROLOGIO E HA UNA PRESENZA scioccante…IL CHITARRISTA HA UN OTTIMO SUONO E LA FACCIA DI CULO ALLA bLACKMORE:)…DAMIANO è UN ANIMALE E HA PURE UNA TECNICA VOCALE BESTIALE…LA BASSISTA, PRESENZA ECCEZIONALE E, APPUNTO, OTTIME LINEE DI BASSO

Vivi Lanzara, pianista rock

Il cantante oltre alla sua bravura ha una sorta di carica erotica alla Jim Morrison, chitarrista davvero un bel tocco, batterista anche lui un grande… hanno appena 20 anni..si sono formati nel 2015 e già nel 2017 successo con xfactor… semplicemente paurosi!

Tancredi, appassionato di rock, dall'Irlanda

Votazioni. Attesa. Vittoria dei Måneskin!

Votazioni.
Attesa.
Vittoria!
Ricantano, ora senza censura.

I Måneskin saltano come i pazzi e restano a tempo e intonati, che di questi tempi pare un lusso.

Saltano come i pazzi e restano a tempo e intonati, che di questi tempi pare un lusso.

Ma è un lusso, perché su quel palco fanno il finimondo e la canzone pare sempre un disco, pulito e dal sound esattamente riconoscibile.

 

Come si pronuncia Maneskin o Moneskin?

Il nome del gruppo si deve alla bassista Victoria, la fondatrice, di origine orlandese.

Dunque si dice MOneskin, che a qualcuno è scappato di dire Moleskin! 

Forza Måneskin! Vi amiamo!!! Grandi Måneskin!
PS. Stendo un pietoso velo sulla conduzione RAI.

Zitti e buoni è il brano con cui i Måneskin vincono l’Eurofestival, lo stesso con cui avevano trionfato al Festival di Sanremo 2021. Ecco il testo.

Zitti e buoni

Loro non sanno di che parlo
Voi siete sporchi, fra’, di fango
Giallo di siga fra le dita
Io con la siga camminando
Scusami, ma ci credo tanto
Che posso fare questo salto
E anche se la strada è in salita
Per questo ora mi sto allenando
E buonasera, signore e signori, fuori gli attori
Vi conviene toccarvi i coglioni
Vi conviene stare zitti e buoni
Qui la gente è strana, tipo spacciatori
Troppe notti stavo chiuso fuori
Mo’ li prendo a calci ‘sti portoni
Sguardo in alto tipo scalatori
Quindi scusa mamma se sto sempre fuori, ma
Sono fuori di testa, ma diverso da loro
E tu sei fuori di testa, ma diversa da loro
Siamo fuori di testa, ma diversi da loro
Siamo fuori di testa, ma diversi da loro
Io ho scritto pagine e pagine, ho visto sale poi lacrime
Questi uomini in…

La censura sul brano zitti e buoni dei Maneskin

Per partecipare all’Eurofestival i Måneskin devono rispettare un rigido regolamento. Vediamolo.

I Maneskin, vincitori del Festival di Sanremo 2021, guadagnano il diritto di partecipare all’Eurovision Song Contest, con “Zitti e buoni”.
Scende in campo la CENSURA: per regolamento dell'”Eurovision version” deve durare non più di 3 minuti, via dunque 19 secondi.

I nodi vengono al pettine con la necessità di tagliare il TURPILOQUIO.

I Måneskin non si scompongono.
Modificano.
Partecipano.
Incassano gli insulti dei Rockers per cui avrebbero dovuto rimanere fedeli al testo originale, al linguaggio che li contraddistingue.
Vincono.
A cose fatte, premio alla mano, tornano alle origini!

Le modifiche del testo si trovano nel sito Eurofestivalnews

-È stata tagliata una parte dell’introduzione, ovvero uno dei due riff

-Il verso contenente “Vi conviene toccarvi i cxxxxxxx” è stato modificato in “Vi conviene non fare più errori”

-Uno dei due riff della transizione verso la seconda strofa è stato eliminato

-La frase “Non sa di che cxxxx parla” è stata cambiata, “Non sa di che cosa parla”, come nelle due ripetizioni precedenti

dal sito dell'Eurofestival

E tu che ne pensi?

E tu che ne pensi?
Ti piacciono i Måneskin?
Ami il loro modo di fare musica? Esprimi liberamente il tuo gusto!

Ti aspetto nei commenti!